CoderDojo Italy Press – April 2015

italy3

Coderdojo, così i bambini imparano a programmare videogiochi e applicazioni

3rd April – CoderDojo Roma

Si tratta di un appuntamento che introduce i piccoli, generalmente fino a 10 anni, nel mondo della programmazione informatica. I bimbi sono affiancati da “mentor”, adulti che li sostengono nelle loro scelte, che li incoraggiano a trovare una soluzione personale, o in collaborazione con altri giovanissimi colleghi di coding.

La facoltà d’Ingegneria dell’Università Roma Tre, sabato 28 marzo, era popolata di studenti in maggioranza al di sotto dei 10 anni, l’andirivieni di frequentatori era intergenerazionale. Mamme e papà accompagnavano i figli dai 6 ai 16 anni nell’aula d’informatica per partecipare a una sessione di Coderdojo. Un saluto e poi eccoli seduti davanti ai computer, divisi un due gruppi per età, e subito attenti alla lavagna luminosa per seguire le parole di un tutor che li orienterà. Obiettivo: portarsi a casa unvideogioco che loro, i più piccoli da 6 ai 9 anni – inventeranno, sceglieranno un personaggio o lo disegneranno, lo faranno muovere sul video, e alla fine potranno condividerlo, per giocare insieme.

Read The Article Here

 

CoderDojo a Cervia, in biblioteca due corsi per i bimbi di IV e V elementare

9th April – CoderDojo Cervia

Arrivano a Cervia i CoderDojo, la rete di club gratuiti il cui obiettivo è introdurre i bambini nel mondo dellaprogrammazione informatica. L’obiettivo è riuscire a fare emergere le diverse abilità che nascono spontaneamente, quando i bambini imparano giocando, in un ambiente dove non sono giudicati e hanno diritto all’errore.

“CoderDojo – spiega l’amministrazione comunale cervese in una nota – è un movimento aperto, libero e totalmente gratuito organizzato in centinaia di club indipendenti sparsi in tutto il mondo.

Read The Article Here

Share this post

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *